Amanda Knox, ressa di fotografi a Modena. Lei abbandona la sala, il fidanzato: “Basta foto”

di Daniela Lauria
Pubblicato il 14 giugno 2019 13:09 | Ultimo aggiornamento: 14 giugno 2019 13:12
Amanda Knox, ressa di fotografi a Modena. Lei abbandona la sala, il fidanzato: "Basta foto"

Amanda Knox, ressa di fotografi a Modena. Lei abbandona la sala, il fidanzato: “Basta foto”

MODENA – Ressa di fotografi al Festival della Giustizia Penale di Modena. Al punto che Amanda Knox, braccata dai cronisti, ha deciso di abbandonare il forum Monzani, dove sabato mattina è atteso un suo intervento. La giovane di Seattle si trovava tra il pubblico in sala quando, accompagnata dal fidanzato Christopher Robinson è letteralmente scappata via, perché infastidita dai riflettori. Anche il fidanzato, uscendo, ha allontanato bruscamente un fotografo: “Basta foto”, gli ha intimato. 

Già ieri, quando è atterrata all’aeroporto di Linate, Amanda non ha voluto parlare con i tanti cronisti presenti. Anzi, non li ha nemmeno degnati di uno sguardo. Un arrivo “difficile”, come ha spiegato l’avvocato Martina Cagossi, program manager di Italy Innocence Project tra gli organizzatori del Festival al quale è invitata l’americana. Perché “l’assalto è stato anche fisico”, però Amanda “sa benissimo di essere un personaggio pubblico e se lo aspetta, ha accettato di partecipare a un evento pubblico”. 

Poi è riapparsa nel pomeriggio all’inaugurazione del festival, rilassata, con i capelli sciolti e un vestito lilla lungo e senza maniche: ha bevuto uno spritz e si è lasciata andare a ripetute affettuosità con il fidanzato Christopher, tenendolo spesso per mano. E’ entrata da un ingresso secondario, e anche a Modena ha evitato i cameraman: ai giornalisti è stato concesso dagli organizzatori di entrare pochi minuti nel chiostro, con il divieto di parlare con Amanda o di fare domande.

5 x 1000

E’ la prima volta, dal 4 ottobre 2011, quando fu assolta e scarcerata per l’omicidio di Meredith Kercher, che Amanda rimette piede in Italia. “Da donna libera”, come ha detto lei. E domani il suo intervento sarà incentrato proprio sul processo mediatico. “Noi non vogliamo affrontare la sua vicenda giudiziaria, sviscerata in tutti i modi possibili e immaginabili. Vogliamo portare la sua testimonianza di come i media abbiano impattato sul suo caso giudiziario”, ha spiegato ancora l’avvocato Cagossi che assicura: “Amanda è assolutamente contenta di essere venuta in Italia e di partecipare a un evento scientifico, di alto livello, con giudici, avvocati, professori universitari”. 

Tant’è che dopo circa un’ora Amanda deve aver ritrovato il suo chakra ed è rientrata in platea col fidanzato. (Fonte: Ansa).