Amanda Knox, rinviato il processo a Perugia per calunnia

Pubblicato il 15 Novembre 2011 12:46 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2011 12:58

PERUGIA, 15 NOV – Rinviato al 10 maggio prossimo a causa dell'astensione degli avvocati il processo, in programma oggi a Perugia, nel quale Amanda Knox e' accusata di calunnia in danno di agenti e interpreti della polizia impegnati nelle indagini sull'omicidio di Meredith Kercher. L'udienza davanti al giudice monocratico e' durata pochi minuti.

La Knox e' stata recentemente assolta in appello dall'accusa di avere ucciso Meredith Kercher. Scarcerata e' quindi tornata a Seattle. La giovane americana e' stata pero' condannata a tre anni di reclusione (gia' scontati) per avere calunniato Patrick Lumumba. Coinvolto dalle sue dichiarazioni nelle indagini sull'omicidio Kercher ma poi riconosciuto completamente estraneo e quindi prosciolto. Nel corso del processo di primo grado per il delitto della studentessa inglese la Knox rese le dichiarazioni che hanno portato al processo per calunnia che doveva essere celebrato oggi. In particolare, per avere accusato falsamente un'interprete che l'assisteva in questura la sera del suo fermo di averle ''suggerito'' di ricordare Lumumba e alcuni agenti e funzionari di averla ''percossa alla testa''.