Cronaca Italia

Amatrice, l’allarme della psicologa: “Popolazione allo stremo. Rischio suicidi altissimo”

amatrice

Amatrice, l’allarme della psicologa: “Popolazione allo stremo. Rischio suicidi altissimo”

ROMA – “La popolazione di Amatrice è stremata. Il rischio suicidi è altissimo”.

L’allarme arriva da Francesca Mastrantonio. La presidente dell’IIRIS, Istituto Integrato di Ricerca e Intervento Strategico di Roma riconosciuto dal Miur, che da luglio è presente sul territorio per coordinare “IIRIS – Un fiore per Amatrice”, il progetto di sostegno psicologico ai bambini e ai ragazzi della cittadina del Reatino colpita dal terremoto, realizzato in partnership con il Comune di Amatrice e finanziato dal Kiwanis Club Bergamo Orobico Onlus, ha descritto quindi una vera e propria emergenza.

“E non basta – ha dichiarato, intervistata da Radio Cusano, la presidente dell’IIRIS – l’impegno di questa e delle altre associazioni impegnate sul campo. Non è sufficiente a risollevare una comunità stremata. Se lo Stato non decide di intervenire in maniera incisiva per sostenere un vero e proprio soccorso psicologico rischia di essere tutto vano.” La situazione è complessa. C’è il rischio anche che qualche cittadino, stremato, decida di togliersi la vita: “Purtroppo si’, – conferma la psicoterapeuta – il rischio che ci siano suicidi esiste. Si sono già verificati casi di questo genere. E allora è urgente intervenire per far sentire agli abitanti di Amatrice che non sono soli, bisogna dargli speranza e stimolare la loro resilienza. Occorre comprendere che è proprio questo il momento in cui la popolazione di Amatrice va sostenuta”.

To Top