Ambiente. Fogne non a norma, Italia rischia multa Ue in 2017

Pubblicato il 27 dicembre 2016 13:44 | Ultimo aggiornamento: 27 dicembre 2016 13:44
Una fogna in Italia

Una fogna in Italia

BELGIO, BRUXELLES -Dal Nord al Sud Italia ci sono quasi mille località, da note mete turistiche a grandi città, dove gli impianti fognari non rispettano le norme europee, con rischi per l’ambiente e la salute umana.

La situazione, da tempo sotto osservazione da parte della Commissione Ue, rischia, secondo le informazioni raccolte dall’ANSA a Bruxelles, di sfociare in un nuovo rinvio davanti alla Corte di giustizia europea e a multe nel 2017, per il mancato rispetto della direttiva del 1991 sulle acque reflue.

Il problema è particolarmente concentrato in Sicilia, Calabria, Campania e Lombardia, che contano da sole per i due terzi dei siti non a norma, ma il problema in realtà riguarda tutta Italia, in quanto l’unica regione senza procedure d’infrazione Ue è il Molise, perché scarica le sue acque reflue nelle regioni confinanti.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other