Amedeo Matacena: “Dispiaciuto per Claudio Scajola, con lui rapporti dal 1994”

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Maggio 2014 22:19 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2014 22:20
Amadeo Matacena

Amadeo Matacena

REGGIO CALABRIA – “A Claudio Scajola mi lega un rapporto di amicizia sin dal 1994, quando sono stato eletto deputato per la prima volta”. Lo ha detto Amedeo Matacena contattato dall’Ansa a Dubai tramite il suo legale, Enzo Caccavari. “In questo momento – ha aggiunto – sono molto turbato per le notizie che leggo”. Matacena è l’ex deputato di Forza Italia che, secondo l’accusa, Scajola avrebbe protetto nella sua latitanza.

“Sono fiducioso nell’ operato della magistratura e sono sicuro che riuscirò a dimostrare la mia innocenza”.

“Sono profondamente dispiaciuto – ha aggiunto Matacena – per quanto sta accadendo alla mia famiglia, a mia madre e mia moglie in particolare”. “E sono addolorato – ha proseguito – per quanto sta accadendo anche a Claudio Scajola, mio ex coordinatore di partito nonchè collega ed amico”.

Nell’agosto 2013, Matacena era stato arrestato aDubai dopo una latitanza di circa due mesi. Condannato a cinque anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa, era ritenuto vicino alla cosca di ‘ndrangheta dei Rosimini.

Dopo due mesi fu scarcerato perché la giurisdizione degli Emirati arabi non prevede il reato di criminalità organizzata. Tra l’altro con gli Emirati arabi l’Italia non ha accordi bilaterali. La stessa giurisdizione prevede inoltre che i cittadini stranieri in attesa di estradizione non possano essere privati della libertà oltre un certo limite di tempo.