Amianto Olivetti: primo risarcimento, 1,2 mln ai familiari di Franca Lombardo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Gennaio 2015 9:46 | Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio 2015 9:46
Amianto Olivetti: primo risarcimento, 1,2 mln ai familiari di Franca Lombardo

Amianto Olivetti: primo risarcimento, 1,2 mln ai familiari di Franca Lombardo

IVREA – Amianto Olivetti: primo risarcimento, 1,2 mln ai familiari di Franca Lombardo. Sentenza storica, non è solo l’opinione degli avvocati, a Ivrea: il tribunale ha stabilito un risarcimento di 1,2 milioni di euro destinato ai familiari di Franca Lombardo, morta di cancro nel 1997 a 69 anni, un mesotelioma pleurico causato dall’esposizione all’amianto quando lavorava in un capannone contaminato dell’Olivetti. Il pagamento sarà a carico di Telecom che nel frattempo ha rilevato il sito industriale.

La causa civile era stata intestata nel 2013: la sentenza di ieri può avere valore di sentenza pilota visto che in un procedimento parallelo sono 34 i manager (tra cui Carlo De Benedetti e Corrado Passera) chiamati in causa dalla procura di Ivrea nella maxi inchiesta per la morte da esposizione all’amianto di altri 13 ex dipendenti.

La storia di Franca Lombardo, però, nasce ancora prima. E bisogna tornare indietro di 8 anni. Quando lei muore, nel 2007, nessuno collega subito la malattia al lavoro alla Olivetti. E’ il marito, Luigi Formento, 81 anni, anche lui un passato da ex olivettiano, ad avere i primi dubbi. Chiede, si informa, cerca di capirne di più. Si rivolge a un avvocato per portare la sua battaglia in un’aula di giustizia.

Intanto spuntano altre morti sospette. E la Procura della Repubblica, dopo le segnalazioni dello Spresal, apre i primi due fascicoli. Uno porta il nome di Franca Lombardo, l’altro quello di Lucia Delaurenti, anche lei operaia alla Olivetti, anche lei morta di mesotelioma pleurico. (Giampiero Maggio, La Stampa)