Cronaca Italia

Ancona, auto sulla folla che attende i bus. Morto il conducente, un ferito grave

ancona-auto-folla

Ancona, auto sulla folla che attende i bus. Morto il conducente, un ferito grave

ANCONA – Panico ad Ancona. Un’auto è finita contro la folla al capolinea degli autobus. Il conducente della macchina, Massimo Tucci, 67 anni, è morto e uno dei pedoni travolti, Festus Ibohi, nigeriano di 40 anni, è rimasto gravemente ferito.

L’incidente è avvenuto intorno alle 19 di martedì 14 novembre in piazza Ugo Bassi. Per alcuni attimi si è pensato si trattasse di un attentato terroristico, di un gesto volontario del conducente, ma poco dopo si è capito che si è trattato di un malore dell’uomo alla guida, che poi è morto in ospedale.

L’auto, che andava a velocità sostenuta, è finita contro i pedoni in attesa alla pensilina del capolinea degli autobus e ha colpito in pieno una persona prima di fermare la sua corsa. L’uomo colpito è stato subito trasportato in ospedale in gravi condizioni.

La causa del malore che ha rischiato di fare una strage sarebbe stata un infarto, scrive Il Resto del Carlino. Massimo Tucci, l’uomo alla guida, era un ex ausiliario della sosta che aiutava i bambini ad attraversare la strada per andare a scuola.

Quando ha avuto il malore ha spinto involontariamente sull’acceleratore. Così la sua Suzuki Wagon è piombata sulla folla a tutta velocità, come racconta il quotidiano emiliano:

Ad attendere di salire sull’1/4 c’è un nigeriano di 40 anni, Festus Ibohi. Viene preso in pieno. Il sangue, le urla, in pochi istanti la piazza si riempie di gente che inizialmente pensa anche a un attentato. La psicosi è elevatissima dopo gli attacchi in mezza Europa. Ma bastano poche testimonianze alla polizia e ai vigili urbani per togliere ogni dubbio.

E’ una disgrazia. Il bilancio dell’incidente di questa sera è pesante. L’automobilista è morto all’ospedale di Torrette, dove era arrivato in condizioni disperate. Tempestivo l’intervento del 118. Molto grave anche il nigeriano che rischia di perdere le gambe.

 

To Top