Ancona, badante morta in casa. Maria Barca: “Ero da sola quando sono caduta”

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 agosto 2018 20:30 | Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2018 20:30
Ancona, badante morta in casa. Maria Barca: "Ero da sola quando sono caduta"

Ancona, badante morta in casa. Maria Barca: “Ero da sola quando sono caduta” (Foto Ansa)

ANCONA  – “Ero da sola quando sono caduta”: Maria Barca, l’anziana di 91 anni trovata sabato scorso in casa propria, ferita e stremata a terra in cucina ad Ancona, ricorda solo questo particolare. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Non ha detto nulla della badante, Ana Anca, 61 anni, che gli investigatori hanno trovato morta in bagno.

E questo particolare confermerebbe l’ipotesi degli investigatori: Ana Anca, che si occupava dell’anziana, sarebbe morta per un malore cadendo rovinosamente prona a terra mentre la sua assistita, rimasta da sola, sarebbe a sua volta caduta, ferendosi e perdendo quasi i sensi nel tentativo non riuscito di rialzarsi in piedi.

Nel pomeriggio di lunedì 27 agosto il medico legale, Marco Valsecchi, ha eseguito l’autopsia su disposizione del pm Valentina Bavai che coordina le indagini svolte dalla Squadra Mobile: non si conoscono ancora gli esiti dell’accertamento disposto per chiarire se la badante di Maria Branca sia stata, come ritengono gli inquirenti, effettivamente stroncata da un malore improvviso.