Ancona, Luciano Berti si uccide. Su Fb scrisse: “Direi che ora può bastare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 ottobre 2014 1:19 | Ultimo aggiornamento: 14 ottobre 2014 1:19
Ancona, Luciano Berti si uccide. Su Fb scrisse: "Direi che ora può bastare"

Ancona, Luciano Berti si uccide. Su Fb scrisse: “Direi che ora può bastare”

ANCONA – “Direi che adesso può bastare“. Queste le ultime parole di Luciano Berti, commerciante di Ancona di 65 anni, scritte su Facebook prima togliersi la vita. Berti si è ucciso sparandosi un colpo di pistola nella sua auto parcheggiata nell’area di sosta della spiaggia di Mezzavalle di Portonovo. A dare l’allarme la famiglia di Berti, preoccupata per non averlo visto rientrare a casa.

Il Messaggero scrive che Berti era particolarmente conosciuto nell’ambiente della ristorazione e titolare insieme alla moglie Rita del locale Morsi&Sorsi:

“Il corpo l’hanno trovato gli amici, proprio quegli amici cui era particolarmente affezionato e ai quali era andato il suo estremo pensiero. Lo avevano invitato a casa loro per cena dopo averlo sentito un po’ giù di corda al telefono. Invece era in una macchina in sosta a poche centinaia di metri dal bivio per la baia, nel parcheggio dell’area Pieri.

Poco prima Luciano aveva postato un messaggio inquietante sulla sua bacheca Facebook: «Direi che adesso può bastare». Una decisione definitiva, irrevocabile. Che lascia nello sgomento più assoluto quanti avevano avuto la fortuna di conoscerlo”.