Ancona: migrante trovato morto su traghetto in arrivo dalla Grecia

Pubblicato il 2 Aprile 2011 17:58 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2011 18:12

ANCONA – Un migrante è stato trovato morto in un furgone telonato, tra diversi scatoloni, a bordo di una nave della Minoan Lines appena arrivata dalla Grecia.

Il traghetto aveva da poco attraccato alla banchina 13 quando l’autista del mezzo, facendo un controllo prima di sbarcare, ha avvertito un forte odore proveniente dal furgone. Ha dato quindi l’allarme e gli agenti della Polamare, giunti sul posto, hanno scoperto il cadavere.

I sanitari del 118 non hanno fatto altro che constatare il decesso. A prima vista le cause sembrano naturali. E’ probabile che l’uomo sia morto a seguito di un malore, viste le condizioni in cui aveva affrontato il viaggio e il caldo intenso di queste ore. Le indagini sono in corso.

Il medico legale ha concluso l’ispezione cadaverica e dai primi accertamenti sembra che l’uomo, un afghano maggiorenne, sia morto per asfissia, dopo essere rimasto incastrato sotto uno scatolone. Il furgone trasportava materiale vario (profumi, toner per stampanti, materiale elettrico) e chiunque avrebbe potuto salirvi senza essere notato.

Per il momento, a carico dell’autista, non è stato adottato alcun provvedimento, dato che probabilmente era ignaro della presenza dello straniero irregolare sul mezzo. Il furgone verrà sequestrato e sul corpo dell’uomo sarà eseguita l’autopsia per accertare definitivamente le cause della morte.

[gmap]