Ancona: rumeno violenta clochard e altra donna in ospedale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 agosto 2018 13:03 | Ultimo aggiornamento: 23 agosto 2018 13:03
Ancona: un rumeno violenta clochard e altra donna in ospedale

Ancona: rumeno violenta clochard e altra donna in ospedale (foto d’archivio Ansa)

ANCONA – Ha violentato una clochard in ospedale ad Ancona: violenza sessuale reiterata nel tempo ed estorsione sono le accuse nei confronti di un rumeno di 35 anni, arrestato all’ospedale di Torrette dai carabinieri di Collemarino in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Sergio Casarella [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

L’uomo, un mendicante che da anni viveva nella struttura sanitaria campando di elemosine, è stato nel carcere di Montacuto, alla presenza del suo avvocato Mauro Paolinelli. Due donne, madre e figlia, lo hanno denunciato per episodi di violenza sessuale consumati proprio all’interno dell’ospedale regionale.

Ad una di loro, secondo l’accusa, avrebbe estorto anche i soldi dell’elemosina che la donna raccoglieva giornalmente. L’ordinanza è stata firmata per il pericolo di fuga e di reiterazione del reato. Stando alla difesa, che è riuscita a parlare con alcuni parenti dell’arrestato, ci sarebbe stata una relazione sentimentale tra la donna più giovane e il romeno.