Andrea Camilleri sepolto al cimitero acattolico, oggi l’ultimo saluto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Luglio 2019 8:20 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2019 9:26
andrea camilleri sepolto al cimitero acattolico

Lo scrittore Andrea Camilleri (foto da archivio ANSA)

ROMA – L’ultimo saluto ad Andrea Camilleri, morto all’età di 93 anni, sarà oggi, giovedì 18 luglio a Roma, dalle 15 in poi, al Cimitero Acattolico per gli stranieri nel quartiere Testaccio (via Caio Cestio 6). Non ci saranno quindi né la camera ardente, né i funerali pubblici.

Il Cimitero Acattolico di Roma, com’è nato

Chiamato anche il cimitero degli artisti e dei poeti, o cimitero dei protestanti, si trova a lato della Piramide Cestia, nel quartiere Testaccio. È qui che sono sepolti personaggi come John Keats, Percy Bysshe Shelley, Willian Story. Tra gli italiani è sepolto Antonio Gramsci, Emilio Lussu, Dario Bellezza, Carlo Emilio Gadda, Luce d’Eramo e Simonetta Colonna di Cesarò.

Dal 1700 in poi, moltissimi scrittori, artisti e poeti stranieri andavano a visitare Roma. Dove potevano trovare la morte. E dato che lo Stato Pontificio non permetteva che venissero seppelliti su suolo consacrato, per questo, nel 1716, Papa Clemente XI concesse questo luogo per le loro sepolture. Inumazioni che avvenivano di notte per evitare manifestazioni di fanatismo religioso e per preservare l’incolumità di coloro che partecipavano ai riti funebri.

Raramente il Cimitero Acattolico di Roma accetta nuove tombe, soprattutto nel caso di cittadini italiani. Ultimo caso nel 2014 quando, nonostante la richiesta del Comune di Roma e della Regione, l’amministrazione ha rifiutato la sepoltura nel cimitero acattolico dei due antifascisti Rosario Bentivegna e Carla Capponi. (fonte ANSA – WIKIPEDIA)