Andrea Loris Stival, l’avvocato di Veronica Panarello presenta ricorso per la scarcerazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 febbraio 2015 15:36 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2015 15:36
Veronica Panarello

Veronica Panarello

RAGUSA – È stato presentato dal legale di Veronica Panarello, la donna accusata per l’omicidio del figlio Loris, il ricorso in Cassazione contro la decisione del tribunale del Riesame di lasciarla in carcere. Il legale chiede alla Cassazione di annullare il provvedimento con cui il Tribunale del riesame il 3 gennaio scorso ha rigettato la richiesta di scarcerazione della madre di Loris Stival. L’assenza di movente del delitto, l’insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza, l’illogicità manifesta dell’ordinanza che avvocato ritiene “piena di contraddizioni”: queste, come scrive il Corriere di Ragusa, alcune delle motivazioni riportate dal legale di Veronica Panarello, nel ricorso presentato per chiedere la sua scarcerazione.

Inoltre, secondo il legale di Veronica Panarello, il tribunale del Riesame non è riuscito a provare esattamente l’orario della morte di Loris. Secondo la difesa della donna l’orario della morte di Loris non sarebbe tra le nove e le dieci ma più avanti quando Veronica Panarello, dice l’avvocato, ha un alibi. Secondo il ricorso presentato dall’avvocato da Veronica Panarello, scrive il Corriere di Ragusa, poi si ritiene “non superata” anche la perizia della difesa sul video ripreso dalla telecamera di sicurezza davanti casa Stival il 29 novembre del 2014 secondo la quale “la sagoma di Loris non è compatibile con ´soggetto non noto´ che entra nell´ingresso del palazzo”.