Andrea Loris Stival, nuovi testimoni: “Una donna rideva giù al canale”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 giugno 2015 15:34 | Ultimo aggiornamento: 19 giugno 2015 15:34
Andrea Loris Stival, nuovi testimoni: "Una donna rideva giù al canale"

Andrea Loris Stival, nuovi testimoni: “Una donna rideva giù al canale”

ROMA – Una risata anomala, quasi satanica, “impossibile da dimenticare”. Nuovi testimoni emergono sulla vicenda di Andrea Loris Stival, il bambino di Santa Croce Camerina trovato morto il 29 novembre scorso in un canale. Alcuni operai romeni e il loro datore di lavoro italiano avrebbero raccontato qualcosa di inquietante sentito quella mattina, in prossimità del canale dove il bambino è stato trovato morto.

“Impossibile da dimenticare. Erano le 8.15 quando è risuonata una risata agghiacciante … Quando il vento tira forte dal vecchio mulino verso questa direzione, qualunque cosa accada lì si sente benissimo anche da queste parti”.

Questi nuovi testimoni hanno riferito la loro esperienza alla redazione di Segreti e Delitti, in onda su Mediaset. Loris, secondo la ricostruzione degli inquirenti, sarebbe stato ucciso intorno alle 9,30 e solo successivamente abbandonato nel canale. Gli orari quindi non combaciano. Per l’omicidio del bambino è in carcere la madre, Veronica Panarello.

5 x 1000