Andrea Loris Stival: Veronica Panarello, Facebook e le voci del tradimento

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Marzo 2015 12:19 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2015 12:19
Veronica Panarello

Veronica Panarello

ROMA – Perché Veronica Panarello il giorno prima che suo figlio Loris venisse ucciso cancellò un profilo Facebook che aveva creato sotto falso nome? Questa è una delle domande più importanti nel caso dell’omicidio di Andrea Loris Stival. Omicidio per il quale è indagata e accusata proprio lei.

Veronica, scrive Giallo, non aveva relazioni extraconiugali ma nell’ultimo periodo “era nervosa e sotto stress perché in paese molti parlavano male di lei. Dicevano che tradiva il marito”. “Non era vero – scrive ancora Giallo – Ma lei ci soffriva e chi l’ha incontrata poco prima della morte di Loris, l’ha trovata sconvolta”.

C’è qualche collegamento tra quel profilo Facebook e le voci che correvano in paese? In questi giorni nel carcere di Agrigento dove è rinchiusa Veronica Panarello si sono presentati i carabinieri del Ros per esaminare tablet e cellulari.

“Le indagini sui computer – scrive Giallo – però non sono finite e si attendono a giorni gli esiti delle perizie sui profili Facebook di Veronica (…) Gli inquirenti vogliono capire perché Veronica abbia eliminato un profilo il giorno prima della morte di Loris. È solo un caso o quel profilo, aperto con un nome falso, nascondeva qualcosa?”