Andrea Loris Stival, “Veronica Panarello innocente”: sorella da Barbara D’Urso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Febbraio 2015 8:48 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2015 8:49
Andrea Loris Stival, "Veronica Panarello innocente": sorella da Barbara D'Urso

Andrea Loris Stival, “Veronica Panarello innocente”: sorella da Barbara D’Urso

ROMA – Antonella Panarello va a difendere la sorella Veronica da Barbara D’Urso a Domenica Live. Un cambio improvviso di linea, visto che la donna (pur senza accuse dirette e circostanziate) aveva sempre insinuato che la sorella potesse sapere qualcosa del delitto di Andrea Loris Stival, ucciso a fine novembre a Santa Croce Camerina. Antonella ha parlato nuovamente della fontanella, quella che si trova vicino al luogo del delitto, e ha detto che su questa i giudici l’hanno sentita “come persona informata sui fatti”. La fontanella è quella vicina al Mulino Vecchio, dove il corpo di Loris è stato ritrovato: Antonella, sempre dalla D’Urso, qualche settimana fa, aveva detto che lei e Veronica conoscevano bene quella fontanella, perché ci giocavano quando erano piccole. Invece sia Veronica sia la mamma delle due, Carmen, negano questa affermazione.

Valeria Arnaldi sul Messaggero riporta alcuni passaggi dell’ospitata televisiva di Antonella Panarello:

“Ho deciso di parlare di nuovo perché sono stata pesantemente insultata. Anche su facebook mi è stato detto di stare attenta ai miei figli, sono stata accusata di guadagnare sulle interviste. Io ho sempre detto: se mia sorella avesse fatto una cosa del genere, non lo avrebbe mai fatto da sola. Ho detto: se. Dalla mia bocca non è mai uscito che lei fosse l’assassina. Sono stanca di essere dipinta come un mostro”.

“Ho preso un avvocato, voglio aiutare mia sorella. Queste non sono prove. Io voglio aiutarla. Può anche essere che non sia stata lei. Voglio andare a trovarla in carcere”.

Infine il messaggio a Veronica:

“Voglio starti accanto e restaurare il rapporto che c’era prima quando eravamo una famiglia unita e felice”.