Andrea Scanzi e la macchina parcheggiata su due posti per disabili

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Ottobre 2020 14:20 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2020 14:20
Andrea Scanzi e la macchina parcheggiata su due posti per disabili

Andrea Scanzi e la macchina parcheggiata su due posti per disabili

Da Arezzo arriva una foto in cui si vede la macchina di Andrea Scanzi parcheggiata su due posti per disabili.

L’immagine parla chiaro, la macchina del giornalista Andrea Scanzi occupa due posti riservati ai disabili. La foto è stata pubblicata dal primatonazionale.it, ed è stata scattata ad Arezzo. Risale allo scorso venerdì, il 16 ottobre per la precisione.

Nell’immagine si vede una Bmw, che è l’auto della firma del Fatto Quotidiano. Parcheggiata di fronte al civico 50 di via Montefalco della città toscana occupa due posti auto riservati ai disabili.

L’auto, ha confermato l’Aci, è intestata a “Scanzi Andrea”, nato ad Arezzo, dove tutt’ora risiede. Non si vede dall’immagine se Scanzi possieda un permesso riservato ai disabili, sicuramente arriveranno dei chiarimenti.

Cacciari perde la pazienza con Scanzi a Otto e mezzo

“Non è vero che siamo sull’orlo del baratro”, il filosofo Massimo Cacciari perde la pazienza con il giornalista Andrea Scanzi. Ospiti di Otto e Mezzo, i due lunedì sera hanno iniziato ad alzare la voce sulla questione emergenza Covid in Italia. Secondo il giornalista del Fatto Quotidiano, il Paese sta affrontando un momento difficile, con un numero di contagi superiore rispetto a quello di marzo-aprile.

Ma il filosofo non ci sta e risponde: “Non bisogna pensare solo a quelli che hanno il Covid, ma anche ai disoccupati. Conte ha ragione, non possiamo permetterci più lockdown generalizzati. Isoliamo i focolai e le zone rosse”.  I toni di Scanzi e Cacciari si alzano e la conduttrice Lilli Gruber è costretta a riprenderli: “Vi faccio togliere l’audio”. (Fonti Primato Nazionale e Otto e mezzo).