Andrea Scanzi: “Sono fidanzato. Sgarbi? L’ho bloccato perché mi insultava alle 2 di notte”

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 ottobre 2018 11:11 | Ultimo aggiornamento: 23 ottobre 2018 11:11
Andrea Scanzi: "Sono fidanzato. Sgarbi? L'ho bloccato perché mi insultava alle 2 di notte"

Andrea Scanzi: “Sono fidanzato. Sgarbi? L’ho bloccato perché mi insultava alle 2 di notte”

ROMA – “Non sono più single. Ma dire che sono fidanzato porta sfiga. Vittorio Sgarbi? L’ho dovuto bloccare sul cellulare perché mi insultava alle 2 di notte. Filippo Facci vorrebbe essere me, ma non ce l’ha fatta, è questo il suo grande problema”. Andrea Scanzi si racconta ad Un Giorno da Pecora, il programma di Rai Radio1 condotto da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro.

E’ fidanzato ufficialmente, gli hanno domandato i conduttori: “Fidanzato è una parola impegnativa che porta anche un po’ sfiga, però si, esco con una ragazza da qualche mese”. La sua compagna, ha spiegato Scanzi, non è una politica ma una giornalista de L’Espresso, “ma non vi dirò altro”.

Parlando di politica, il giornalista ha raccontato di quella volta in cui il leader M5s Luigi Di Maio lo invitò a cena: “Lui non mangiò molto e non bevve vino perché era stato poco bene, prese solo del pesce bianco. E’ stata l’unica volta che l’ho visto a cena e secondo me lui cercò di capire che un giorno avrei potuto entrare in politica, come Paragone. Ma non mi chiese niente”.

Scanzi è però un buon amico di Alessandro Di Battista: “Ci siamo sentiti ogni tanto su WhatsApp, credo che torni per rompere ancora di più le scatole a Salvini, credo sarà l’ala movimentista di Cinquestelle. E’ partito per questo viaggio perché aveva le pile scariche, era a fine corsa, ne aveva bisogno”. 

Scanzi ha commentato le foto dell’ex ministra Maria Elena Boschi pubblicate da Maxim: “Sono di una bruttezza lancinante, le ha fatte forse perché il suo desiderio recondito era fare la modella. Non è che una a 37 anni passa da voler riscrivere la Costituzione a farsi fotografare così”.

Riguardo a chi l’attacca, parlando di Costantino della Gherardesca che l’ha definito come uno che ha un look da vecchio discotecaro morto di figa, risponde: “Un intellettuale contemporaneo proprio… lui è un noto intenditore ed esperto sia di estetica che di donne”. Anche Filippo Facci spesso lo prende di mira: “Il problema di Facci è che vorrebbe essere me, ma non ce l’ha fatta, è questo il suo grande problema”.