Andrea Zamperoni, Procura Lodi apre un fascicolo sulla morte dello chef a New York

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Agosto 2019 16:54 | Ultimo aggiornamento: 23 Agosto 2019 16:54
Andrea Zamperoni

Andrea Zamperoni, lo chef trovato morto a New York (Foto ANSA)

LODI – Andrea Zamperoni è stato trovato morto a New York. Ora la Procura di Lodi ha aperto un fascicolo per una inchiesta conoscitiva sul suo decesso. Il procuratore ha spiegato che si tratta di un atto dovuto: “Attendiamo poi anche di capire quale è stato l’esatto motivo della morte”.

Ai microfoni del Giornale radio – Rai Radio1, il procuratore di Lodi ha spiegato: “L’apertura di un’indagine conoscitiva ci consente di chiedere ufficialmente informazioni all’autorità competente estera per capire meglio cosa è successo, se c’è un reato e se è perseguibile anche in Italia”.

La madre dello chef aveva denunciato la sua scomparsa e dopo il ritrovamento del cadavere, spiega la Procura, l’apertura del fascicolo “è un primo passo obbligato, come classicamente avviene in questi casi per ora con finalità solo conoscitiva da parte nostra. Serve più per sollecitare passaggi che comunque sono dovuti da parte dell’autorità giudiziaria estera. Ci troviamo ad aver a che fare con l’America dove notoriamente le attività investigative sono precise e puntuali. Però meglio comunque esserci a chiedere informazioni che non farlo”.

La mamma di Zamperoni, Oriella Ave Dosi, sarà convocata e sentita in Procura nei prossimi giorni, quando sarà passato il periodo più duro, in modo che possa integrare con particolari in più la denuncia che ha sporto ai Carabinieri dopo la sparizione del figlio a New York e poi il ritrovamento del cadavere. (Fonte ANSA)