Angelo Pelucchi uccise pensionato dopo lite per parcheggio: 12 anni di carcere

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Ottobre 2013 22:28 | Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2013 22:28
Angelo Pelucchi uccise pensionato dopo lite per parcheggio: 12 anni di carcere

Un parcheggio per disabili è stato il motivo della discordia finita in tragedia

CREMONA – Investì e uccise un pensionato dopo una lite per un parcheggio. Per questo il gup di Cremona, Letizia Platè, ha condannato a 12 anni di carcere Angelo Pelucchi. L’imprenditore bresciano è stato riconosciuto colpevole di omicidio volontario aggravato dai futili motivi.

Nel novembre 2011 Pelucchi aveva investito e ucciso, in via Capra, il pensionato cremonese Guido Gremmi dopo una lite per un parcheggio. Pelucchi aveva lasciato la propria auto in uno stallo per disabili e la vittima gli aveva chiesto di spostarla rivendicando quello spazio.

La discussione era degenerata e, quando Gremmi si era parato di fronte all’auto, Pelucchi è partito e lo ha travolto. Il pm Fabio Saponara aveva chiesto una condanna a 16 anni di carcere. Ha prevalso la linea dell’omicidio volontario, aggravato dai futili motivi. Pelucchi aveva scelto il rito abbreviato: l’attenuante del risarcimento del danno è stata considerata dal gup Letizia Platè prevalente sull’aggravante dei futili motivi.