Angelo Sechi uccide Giovanna Mauro. Figlio vittima: “Non ha agito da solo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 gennaio 2014 20:59 | Ultimo aggiornamento: 11 gennaio 2014 20:59
Angelo Sechi uccide Giovanna Mauro. Figlio vittima: "Non ha agito da solo"

Angelo Sechi uccide Giovanna Mauro. Figlio vittima: “Non ha agito da solo”

GENOVA – Un idraulico di 55 anni è stato arrestato dagli uomini della squadra mobile della questura di Genova con l’accusa di aver ucciso il 1 ottobre 2013, Giovanna Mauro, una donna di 90 anni a Genova. L’anziana era stata massacrata a forbiciate nella sua casa di Borgoratti poco dopo esser rientrata dall’ufficio postale dove aveva prelevato la sua pensione. Secondo quanto si é appreso l’uomo, che si chiama Angelo Sechi, ha 56 anni ed è originario di Monterotondo (Roma), risiede vicino alla casa dove è stato perpetrato l’omicidio.

Sechi è stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare chiesta e ottenuta dal pm Cristina Camaiori. Determinanti sarebbero state le tracce di un particolare tipo di calce rinvenute sul cadavere e sulla tuta dell’uomo oltre ad alcune tracce biologiche lasciate sul cadavere.

“Credo che non abbia agito da solo e penso che questo sia stato un omicidio premeditato”. Lo ha detto Giuseppe Mori, il figlio della donna uccisa da Angelo Sechi. Mori, che ha fatto i complimenti alla polizia, ha poi aggiunto: “Ho sempre saputo che era uno che la conosceva bene e non uno straniero, come qualcuno voleva far credere”.