Animalisti in corteo nel bresciano: “Chiudete l’allevamento di beagle”

Pubblicato il 19 Novembre 2011 16:35 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2011 17:50

Michela Brambilla (Lapresse)

MONTICHIARI (BRESCIA) – Sono migliaia le persone arrivate a Montichiari (Brescia) da tutta Italia e in particolare dalla Lombardia per partecipare al corteo organizzato per chiedere la chiusura dell’allevamento ‘Green Hill’, dove vengono cresciuti cani di razza beagle destinati alla sperimentazione nei laboratori farmaceutici.  A Montichiari sono giunti pullman anche da Roma, da Perugia, dalla Versilia e da tutta la Lombardia. Il corteo e’ partito dopo che hanno preso la parola i portavoce del Coordinamento ‘Fermare Green Hill’.

C’e’ anche l’ex ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla alla manifestazione nazionale a Montichiari organizzata dal coordinamento ‘Fermare Green Hill’, un allevamento di cani beagle destinati a esami scientifici. L’ex ministro e’ stata contestata da alcuni manifestanti e sta sfilando in coda al corteo, che si e’ fermato davanti alla sede di uno dei commercialisti dell’allevamento.

La targa fuori dallo studio del professionista e’ stata imbrattata con dello sterco, sono state rotte alcune cassette della posta ed e’ stata tracciata una scritta: Assassini, con la A di anarchia.    L’ex ministro e’ stato contestato da alcuni manifestanti che sostengono: ”E’ titolare di un salumificio, e’ inutile che adotti la causa animalista per raccogliere voti”.