Anna Rita Luceri, comica del trio Ciceri e Tria muore a 48 anni: aveva raccontato il Salento a Zelig

Anna Rita Luceri, la comica del trio Ciceri e Tria è morta a 48 anni per una malattia fulminante. Aveva raccontato il Salento a Zelig. Il dolore dei familiari e colleghi.

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Agosto 2022 - 17:21

Anna Rita Luceri, comica del trio Ciceri e Tria muore a 48 anni: aveva raccontato il Salento a Zelig. Il post della sorella su Facebook

La comica Anna Rita Luceri aveva solo 48 anni ed era originaria di Martano. Era nota per aver fatto parte del trio comico Ciciri e Tria che aveva debuttato anche a Zelig e in altri show televisivi simili.

Anna Rita Luceri muore a 48 anni: nel trio comico era con Carla Calò e Chicca Sanna

Alla donna è stata diagnosticata una malattia “fulminante” solamente due settimane fa. Si tratta di un tumore molto invasivo che non le ha lasciato scampo. Fonti vicine alla famiglia rivelano che da giorni la donna aveva la febbre molto alta. Ora è stata disposta l’autopsia per accertare con chiarezza le cause della morte.

Il dolore delle colleghe del trio “Ciciri e Tria”

Il trio formato da Anna Rita Luceri comprendeva anche Carla Calò e Chicca Sanna. “Ciciri e Tria” divenne popolare grazie a Zelig ed ad altri show simili.

Le due colleghe hanno commentato così la scomparsa dell’amica: “Stretta a noi…per sempre!”. Maria Rosaria Luceri, la sorella dell’artista, su Facebook ha invece scritto: “Anna Rita nostra! Avremmo dovuto capirlo dalla luminosità dei tuoi occhi, dalla generosità del tuo sorriso, dalla profonda dolcezza della tua voce, dalla minuziosa precisione con cui facevi ogni cosa, dimostrandoci di aver conosciuto l’armoniosa geometria dell’Universo, che tu non eri di questo mondo. Custodiremo i doni che ci hai lasciato, il tuo amore di moglie e mamma, la tua devozione di figlia e sorella, l’amicizia di cui eri capace, come segni preziosi di quanto Dio ci abbia amato, eleggendoci come tua dimora terrena per questi 48 anni. Accompagnata da Maria Santissima Assunta in Cielo, bentornata a Casa, creatura celeste!”