Annuncia il suicidio su Facebook. Salvata in tempo grazie ai suoi amici “virtuali”

di Irene Pugliese*
Pubblicato il 26 Febbraio 2010 12:22 | Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2010 12:22

«Sto per impiccarmi. Non rispondetemi, perché tanto non potrò più leggere i vostri messaggi». Con questo drammatico messaggio una donna teramana di 40 anni ha annunciato su Facebook la volontà di togliersi la vita ma ha anche permesso alla Polizia Postale di rintracciarla e salvarla in tempo. E questo proprio grazie alla rete di contatti che si è immediatamente attivata sul social network dopo la comparsa di quell’annuncio.

Sabato20 febbraio la Polizia postale ha ricevuto una segnalazione dalla Svizzera di una donna che comunicava le intenzioni suicide di un’amica virtuale conosciuta tramite Facebook. I poliziotti si sono attivati subito per capire chi si nascondesse dietro lo pseudonimo dell’aspirante suicida e hanno chiamato in causa i circa 400 componenti del gruppo di cui faceva parte la persona in pericolo di vita.

Ed è stato proprio grazie alla collaborazione del popolo di Facebook, impegnato in una vera gara di solidarietà, che gli investigatori sono riusciti a risalire all’indirizzo e-mail della donna che voleva togliersi la vita e a darle un nome. Da qui la segnalazione ai carabinieri che in pochissimo tempo l’hanno rintracciata e informato i familiari. Alla base del suo gesto sembrano esserci state le crisi depressive di cui la donna soffriva da tempo.

* Scuola di Giornalismo Luiss