Annuncio su Facebook: “Offro pulizie gratis e vi pago, solo uomini però. Lo faccio perché…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 giugno 2019 14:54 | Ultimo aggiornamento: 3 giugno 2019 14:58
annuncio facebbok

Annuncio su Facebook: “Offro pulizie gratis e vi pago, solo uomini però. Lo faccio perché…”

ROMA – “Ciao offro pulizie gratis per studenti e lavoratori fuori sede. Non voglio nulla in cambio, anzi, sono disposto a pagare io. Solo ragazzi, proposta seria”. E’ il post che è apparso su una bacheca di un gruppo Facebook seguito da studenti universitari. Sotto al messaggio però sono arrivati molti insulti ma c’è chi ha dato la sua “disponibilità”.

“Chiariamo subito una cosa – racconta l’autore del post, un ragazzo, in una chiamata su Messanger fatta a Leggo – sono gay, mi piace la sottomissione e fare lo schiavo. Trovo appagante andare a casa di ragazzi eterosessuali e spaccarmi la schiena per loro, così che possano rilassarsi e non fare niente. Non mi piace fare le pulizie, mi rompo persino a casa mia, figuriamoci a casa degli altri. Ma mi impegno il più possibile. Non voglio nulla in cambio: il solo fatto che ragazzi eterosessuali e quindi non interessati capiscano di poter esercitare un potere su di me, anche per gioco: mi piace e rende per me l’esperienza abbastanza “umiliante”. Ogni volta che ho l’impressione che qualcuno sia a disagio, lascio stare. Io sono gay, ma non mi interessa il se**o, solo la sottomissione”.

“Io l’ho già fatto più volte a Milano e a Roma – continua – ed un mio amico fa lo stesso da tempo a Bologna. Naturalmente all’inizio i ragazzi non si fidano: mi mandano dei messaggi privati e parliamo al telefono prima. Quando capiscono che sono una persona normale decidiamo di prendere un caffè così gli spiego tutto. Il massimo che è successo è che qualcuno si è lasciato fare un massaggio ai piedi, sempre in maniera giocosa e senza vedere niente di male in questo. Mai successo altro”.

5 x 1000

Infine si parla di costi. “Non sempre nella ricerca specifico che sono disposto a pagare – spiega -. Le volte che l’ho fatto ho pagato circa 10 euro l’ora. Dal momento che lavoro, durante la settimana dedico a questa attività massimo tre ore per un totale di massimo 30 euro, nel weekend di più. Pagare è solo un incentivo in più perché la mia proposta vada a buon fine. La cosa che di solito mi chiedono di fare è lavare i piatti e pulire la cucina. Se c’è più tempo a disposizione ripulisco anche il resto della casa. Ma non è tutto: faccio anche presente ai ragazzi che possono sfruttarmi economicamente: se fumano gli porto le sigarette, gli faccio ricariche per il telefono, se vogliono cibo da ordinare ci penso io. Mai spese troppo grandi, sempre in linea con le mie possibilità. Il “regalo” più grande che ho fatto è stato un paio di scarpe”. (fonte LEGGO)