Anonymous vendica i No Tav: siti del governo inacessibili

Pubblicato il 4 Marzo 2012 20:11 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2012 21:16

ROMA – Prima l'annuncio via Twitter, poi i problemi ai siti del governo e del ministero dell'Interno. Sembra proprio che Anonymous, la sigla che riunisce una 'rete' di hacker informatici, abbia colpito ancora, stavolta per vendicarsi della decisione del governo di proseguire con il progetto della Tav.

Ad anticipare l'attacco informatico e' stato con un tweet AnonSec, il profilo che gia' altre volte in passato ha annunciato raid informatici: ''REVENGE 4 NOTAV'', ha 'cinguettato' Anonsec, che poi ha elencato gli obiettivi sotto attacco: da governo.it, a interno.it, fino a torino-lione.it. Tutti accompagnati dalla dicitura 'TANGO DOWN'. I siti in questione risultano tuttora inaccessibili.