Antonella Clerici, massi sulla strada di casa. La denuncia del compagno

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Ottobre 2018 10:39 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2018 10:42
Antonella Clerici, massi sulla strada di casa. La denuncia del compagno

Antonella Clerici, massi sulla strada di casa. La denuncia del compagno

ALESSANDRIA – Cadono massi sulla strada che ogni giorno Antonella Clerici percorre per tornare dal lavoro. Lo denuncia il compagno Vittorio Garrone che ha casa ad Arquata Scrivia, in provincia di Alessandria, e che da circa una ventina d’anni segnala la pericolosità di quella strada. 

La tragedia si è sfiorata martedì notte, sulla strada intercomunale che collega le Valli Spinti e Borbera. A seguito delle violente piogge di questi giorni, alcuni macigni sono caduti da un cavalcavia soprastante. Per fortuna, in quel momento non passava nessuno. “Se penso che Antonella ci è passata, proprio di lì, per venire a casa, ieri al ritorno dalla Rai di Milano”, dice Garrone al quotidiano La Stampa. Quella strada, spiega, “è di perdinenza dei Comuni di Arquata e Vignole Borbera, i sindaci dicono che non hanno i soldi, però…”

“Quando eravamo andati insieme a trovare i sindaci – spiega ancora Garrone – avevamo ribadito a entrambi il pericolo causato da manutenzione assente, sia ordinaria che straordinaria”. E’ una strada intercomunale secondaria, quindi non in cima alle priorità di chi amministra ma, precisa l’imprenditore, “diventa di fondamentale importanza quando c’è la piena dello Scrivia, perché rimane l’unica possibilità di collegamento tra le Valli Spinti e Bordera”.

E conclude perentorio: “A volte le tragedie non si possono prevedere, ma qui, se fosse accaduta, non c’era nulla di imprevedibile”.