Antonietta Raco, una dei molti che vanno a Lourdes e gridano al miracolo. Ma stavolta i medici: “Guarita davvero, non sappiamo spiegare”

Pubblicato il 25 agosto 2009 16:28 | Ultimo aggiornamento: 25 agosto 2009 16:28

raco_antonietta_gAntonietta Raco, 50 anni, lucana, era affetta da Sla, la sclerosi laterale amiotrofica. Ma, dopo un viaggio al santuario di Lourdes, la donna è miracolosamente guarita ed è tornata a camminare.

«Non è spiegabile con i mezzi di cui scientificamente dispongo», ha commentato il neurologo Adriano Chiò delle Molinette di Torino.

Il medico, che ha in cura la signora dal 2006, ha continuato: «A giugno, quando l’ho visitata, non era in grado di camminare, ma solo di sollevarsi dalla sedia a rotelle e stare in piedi con un appoggio. Ora cammina normalmente e senza stancarsi e le è rimasto solo un leggero disturbo alla gamba sinistra, da cui era partito il male. Non ho mai osservato una situazione del genere in malati di Sla. La diagnosi era inequivocabile: la signora aveva una forma di Sla a lenta evoluzione. Una malattia che può rallentare e al massimo fermarsi, ma che non crediamo possibile che migliori, perchè intacca i neuroni irreversibilmente».

«Quello che abbiamo visto per ora è una regressione della malattia, che scientificamente crediamo impossibile in pazienti affetti da Sla». Il neurologo, restio a usare il termine «miracolo», sottolinea che quella di stamattina «è stata una visita di controllo programmata da tempo.