L’Anm riprende Ingroia: “Basta comportamenti politici”

Pubblicato il 10 settembre 2012 19:54 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2012 19:59
antonio ingroia

Antonio Ingroia (Foto LaPresse)

ROMA – L’Associazione nazionale dei magistrati richiama all’ordine il pm di Palermo, Antonio Ingroia, dicendo di smetterla con quelli che definisce “comportamenti politici”. Il presidente Rodolfo Sabelli dice di Ingroia: “Ha fatto un’affermazione politica invitando i cittadini a cambiare la classe dirigente. E con il collega Di Matteo avrebbe dovuto ‘dissociarsi’ dal ‘plateale dissenso’ espresso alla Festa del Fatto quotidiano nei confronti del Capo dello Stato”.

”Tutti i magistrati, e soprattutto quelli che svolgono indagini delicatissime – sottolinea Sabelli – devono astenersi da comportamenti che possono offuscare la loro immagine di imparzialità, cioè da comportamenti politici”.

E con il suo invito a cambiare la classe dirigente del Paese, ”Ingroia – continua Sabelli – si è spinto a fare un’affermazione che ha oggettivamente un contenuto politico; con il rischio così di ”appannare” la sua immagine di ”imparzialita. Ingroia ha anche sbagliato, come pure Di Matteo, a assistere in silenzio alla manifestazione plateale di dissenso nei confronti del capo dello Stato, che c’è stata il 9 settembre alla Festa del Fatto Quotidiano. “In una situazione così un magistrato deve dissociarsi e allontanarsi”, aggiunge Sabelli, che invita tutti i magistrati ”a evitare sovraesposizioni” e a ”non mostrarsi sensibili al consenso della piazza”.