Anziane abbandonate di notte in casa di cura: una si alza e resta per ore a terra. Arrestato il titolare

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 giugno 2018 12:07 | Ultimo aggiornamento: 30 giugno 2018 12:07
Anziane abbandonate di notte in casa di cura: una si alza e resta per ore a terra. Arrestato il titolare

Anziane abbandonate di notte in casa di cura: una si alza e resta per ore a terra. Arrestato il titolare

RAGUSA – Si era alzata di notte, per andare in bagno ed è caduta. Per ore è rimasta a terra, ferita e agonizzante, fin quando i vicini non hanno sentito le urla e hanno chiamato la polizia. Così gli agenti hanno scoperto quello che accadeva nell’ospizio: il titolare segregava gli anziani all’interno e li abbandonava a sé stessi nella notte. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’uomo, un 40enne di Vittoria (Ragusa) è stato arrestato: le accuse gravissime sono di abbandono di incapaci, maltrattamenti, lesioni e sequestro di persona.

Ad allertare la polizia sono stati i vicini della casa di cura, allarmati dalle urla della povera anziana rimasta per ore sul pavimento ad invocare aiuto. La donna è stata salvata dai poliziotti e portata in ospedale, dove è stata medicata per le ferite riportate, giudicate guaribili in almeno 30 giorni.

Tra gli anziani segregati, la polizia ha scovato anche una donna malata di Alzheimer che veniva chiusa in bagno affinché non sporcasse. Altre ospiti della struttura venivano chiuse a chiave in una stanza, così come la porta della casa di riposo risultava chiusa dall’esterno.

Accadeva, secondo gli investigatori, sistematicamente ogni notte: da quando il titolare aveva licenziato l’unica operatrice. Invece di assumere un’altra dipendente e offrire assistenza h24, l’uomo segregava le sue ospiti nella casa di riposo.