Anzio, avvocato Giuseppe Cardoselli ucciso a coltellate: fermata la ex, ha chiamato lei i carabinieri

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Ottobre 2019 23:19 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2019 23:19
Anzio, avvocato Giuseppe Cardoselli ucciso a coltellate: fermata la ex, ha chiamato lei i carabinieri

Carabinieri in azione (Foto d’archivio)

ROMA – “Ho commesso un delitto, ho commesso un delitto… L’ho accoltellato…”. Così una donna romena di 39 anni ha detto al telefono ai carabinieri dopo aver ucciso a coltellate l’ex compagno, nonché padre di sua figlia. E’ successo martedì sera ad Anzio, sul litorale vicino Roma. La donna è poi scesa in strada, sporca di sangue, e ha chiamato i Carabinieri della Compagnia di Anzio che l’hanno fermata con l’accusa di omicidio. La vittima si chiamava Giuseppe Cardoselli, avvocato del Foro di Velletri di 57 anni, trovato in un lago di sangue all’interno del suo studio legale in via Ardeatina.

L’uomo sarebbe stato colpito con diverse coltellate al culmine dell’ennesima lite, una fatale lo ha raggiunto alla gola. Stando ad alcune voci raccolte sul posto, la donna da tempo lo perseguitava: oggi pomeriggio, nello studio legale, si è consumata l’ultima lite furiosa sfociata nell’omicidio.

Sul posto i carabinieri della compagnia di Anzio che indagano sulla vicenda e il magistrato di turno. Sono in corso i rilievi. La 39enne, riporta l’AdnKronos, sulla sua pagina Facebook scriveva: “Non si sceglie di avere una persona accanto per peggiorare la propria vita, ma per migliorarla. E se l’amore non porta a questo o non è amore o è un amore malato”. Poco più di un mese fa aveva impostato come immagine del profilo una fata con una spada in pugno.

Fonte: Ansa, Adnkronos, Agi