Anzio, figlio muore in ospedale nel reparto covid-19: padre fa irruzione e picchia dottoressa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Aprile 2020 10:15 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2020 10:15
Anzio padre picchia dottoressa: furioso per morte figlio nel reparto covid

Anzio padre picchia dottoressa dopo scoperta morte del figlio in ospedale (Foto archivio ANSA)

ROMA – Un giovane di 32 anni è morto nel reparto covid-19 dell’ospedale Riuniti di Anzio, in provincia di Roma, e il padre ha fatto irruzione e picchiato una dottoressa.

Una infermiera ha allertato la polizia, che è giunta sul posto e ha fermato il padre del giovane morto e il resto della famiglia.

Secondo quanto ricostruito, il 32enne aveva patologie pregresse ed era stato ricoverato all’ospedale Riuniti di Anzio per un sospetto caso di coronavirus.

Il giovane era stato posto in isolamento in attesa del tampone, che si è rivelato negativo.

Nonostante non fosse affetto da coronavirus, le condizioni del paziente si sono aggravate ed è morto intorno alle 22.30 di lunedì.

Quando la famiglia è stata informata del decesso, il padre insieme ad altri parenti ha dato in escandescenze ad Anzio.

La famiglia ha fatto irruzione nel reparto covid-19 e una dottoressa del pronto soccorso è stata aggredita.

In particolare, l’uomo ha preso a schiaffi la dottoressa.

Solo l’arrivo della polizia allertata da un’infermiera ha riportato la situazione alla normalità.

Gli agenti hanno identificato gli aggressori, che per il momento non sono stati denunciati dalla dottoressa.

La salma del 32enne è stata messa a disposizione della Procura di Velletri per eventuali accertamenti sul decesso. (Fonti: Repubblica, Il Clandestino)