Aosta: morso dal ragno violino in ospedale, muore dopo tre infezioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Gennaio 2020 - 09:38 OLTRE 6 MESI FA
Ragno violino, Ansa

Il ragno violino (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Ricoverato in ospedale per un grave patologia viene morso da un ragno violino, le sue condizioni peggiorano e, dopo tre infezioni, muore. Questa l’incredibile storia – o almeno questa è una prima versione di quanto accaduto – di Ernesto Mantovanelli, 63 anni, ex paracadutista della folgore e presidente dell’Associazione disabili Valle d’Aosta, morto lo scorso 14 gennaio.

I familiari adesso hanno deciso di avviare una causa civile nei confronti del presidio sanitario valdostano. “Mio padre è morto nel giro di poche ore – dice Christian – La mattina avevo parlato con il fisioterapista e mi aveva detto che la visita era andata bene, che stava migliorando. Poi il pomeriggio ci ha lasciati. Siamo consapevoli del fatto che fosse un paziente a rischio, era dializzato da dieci anni, ma contrarre così tante infezioni in ospedale, fino alla morte, fa riflettere”.

Toccherà agli avvocati dello studio legale Arnone di Torino fare luce sulla vicenda: “Abbiamo già costituito un gruppo di lavoro con medici legali e specialisti in infettivologia per fare chiarezza – dice l’avvocato Gino Arnone – In attesa delle cartelle cliniche ci è stato indicato che, sia lo stafilococco sia le infezioni del sangue possono essere connesse all’imperfetta sterilizzazione delle cannule che servono per infondere le terapie al paziente. Un problema che potenzialmente riguarda chiunque si sottoponga ad una flebo. Non è ancora chiaro, invece, se la prima infezione derivante dal morso del ragno violino abbia avuto un ruolo, almeno concausale, sulla morte”.

Fonte: La Stampa.