Ardea, ucciso con un cacciavite dal figlio della compagna: “Ci picchiava”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Ottobre 2020 11:43 | Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2020 11:43
Mario Rocco Santoro, incidente in moto: morto agente della polizia penitenziaria

Mario Rocco Santoro, incidente in moto: morto agente della polizia penitenziaria (foto Ansa)

Tragedia ad Ardea, dove un uomo di 44 anni è stato ucciso dal figlio della compagna. L’omicida, arrestato, ha denunciato: “Ci picchiava”.

Omicidio ieri sera, 3 ottobre, ad Ardea, vicino Roma. Un cittadino romeno di 44 anni è morto durante il trasporto in ospedale, dopo essere stato colpito al costato con un cacciavite.

I carabinieri hanno arrestato con l’accusa di omicidio il figlio della compagna, un connazionale 31enne.

A quanto ricostruito l’aggressione sarebbe scattata durante una lite in casa.

Il ragazzo avrebbe raccontato che l’uomo quando abusava di alcolici diventava violento nei loro confronti.

Violenze che sarebbe andate avanti da anni, però mai denunciate. (fonte ANSA)