Arezzo: reagisce offese razziste, 5 turni stop a baby calciatore. Ma le scuse degli avversari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2018 14:11 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2018 14:11
Arezzo: reagisce offese razziste, 5 turni stop a baby calciatore. Ma le scuse degli avversari

Arezzo: reagisce offese razziste, 5 turni stop a baby calciatore. Ma le scuse degli avversari

ROMA – Per tutti i minuti in cui ha giocato è stato preso in giro a suon di epiteti razzisti ed allora un baby calciatore degli allievi B di una squadra del Casentino, in provincia di Arezzo, ha cercato di farsi giustizia da solo aggredendo un avversario. L’arbitro ha visto e lo ha annotato nel referto e per lui è scattata la squalifica per cinque turni.

Al 15enne però, al termine della gara, sono arrivate le scuse degli avversari che si sono presentati nello spogliatoio. A riportare la storia ‘La Nazione’ di Arezzo. “Il ragazzo ha sbagliato ma va tenuto conto anche delle provocazioni”, hanno detto i suoi dirigenti dopo le cinque giornate di stop. L’episodio aveva lasciato interdetto anche l’allenatore della squadra avversaria: “Si è reso conto di quanto accaduto e a fine partita ha mandato i ragazzi che avevano pronunciato quelle frasi nel nostro spogliatoio per chiedere scusa”, ha raccontato il tecnico del 15enne. La società non presenterà ricorso perché anche “il ragazzo ha sbagliato. Non si reagisce con la violenza”.