Arezzo, ristoratore picchia cliente fratturandogli il naso. La sua colpa? Aver mangiato solo antipasti

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 ottobre 2018 19:37 | Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2018 19:38
Ambulanza in servizio

(Foto Ansa)

AREZZO – Un ristoratore di Arezzo di 57 anni picchia un suo cliente, colpevole di avergli ordinato solo due antipasti. Il ristoratore, 57 anni, rompe al cliente tre costole e il naso. Il fatto è accaduto nei mesi scorsi ad Arezzo ed è stato rievocato martedì 16 ottobre in Tribunale. 

Secondo quanto ricostruito dal cliente di 61 anni, anche lui residente ad Arezzo, aveva concordato telefonicamente con l’uomo un pranzo a base di prodotti tipici tra cui i fegatelli. Una volta arrivato al locale insieme a degli amici non ha trovato nulla di quanto prenotato. Il figlio del ristoratore si è scusato dicendo che il padre non aveva capito.

Gli ospiti a quel punto hanno ordinato solo un antipasto e poi si sono alzati per andare via. Il ristoratore nno ha però gradito quanto deciso dai commenzali ed ha iniziato ad inveire contro il cliente che aveva ordinato il pranzo dicendogli “sei venuto qui solo per un antipasto”. 

Il 57enne ha picchiato selvaggiamente il cliente spaccandogli il naso e fratturandogli tre costole. All’ospedale dove è stato ricoverato i medici hanno stilato una prognosi di oltre 40 giorni. Quindi la denuncia per lesioni gravi e il rinvio a giudizio. Il processo si è aperto con l’ascolto dei testimoni ed è stato rinviato a fine anno.