Arezzo, trovato morto nel fiume Sauro Martinelli: era scomparso domenica scorsa

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 febbraio 2018 14:30 | Ultimo aggiornamento: 9 febbraio 2018 14:30
E' stato ritrovato senza vita Sauro Martinelli

(Foto d’archivio)

AREZZO – Giallo ad Arezzo. E’ stato un malore, una overdose o qualcos’altro a causare la morte di Sauro Martinelli, il cinquantenne scomparso domenica 4 febbraio e ritrovato senza vita nel fiume Sellina in zona San Marco, nelle campagne di Arezzo? L’ipotesi prevalente al momento è che si sia trattato di una morte accidentale, ma sul caso è stata aperta un’inchiesta.

Domenica 4 febbraio l’uomo, con problemi di droga, si era allontanato da casa, dove viveva con la madre di 93 anni, per andare a comprare un pollo. Ma a casa non è mai tornato. 

E’ stato ritrovato morto da un passante giovedì 8 febbraio nel Sellina, in trenta centimetri di acqua gelida. Sul corpo diverse contusioni, soprattutto al volto, compatibili con una caduta. Secondo quanto scrive il quotidiano toscano La Nazione Martinelli potrebbe aver avuto una overdose o un malore. Forse si trovava in quelle campagne proprio per far uso di droghe. Ma non è chiaro come sia finito nel corso d’acqua. Il dubbio è che sia stato qualcuno che era con lui a buttarcelo dentro.

Scrive La Nazione: 

Al momento non si può escludere che Martinelli fosse insieme ad altre persone al momento dell’assunzione della droga e del successivo malore e che gli stessi, invece di chiamare il 118 per salvarlo dagli esiti dell’overdose, si siano liberato di lui gettandolo sul greto del torrente. Martinelli di recente era stato notato mentre discuteva animatamente con alcuni tunisini del giro dello spaccio di Saione.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other