Aria condizionata in auto? Accendetela: così si abbassa rischio incidenti

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 agosto 2015 19:17 | Ultimo aggiornamento: 8 agosto 2015 19:17
Aria condizionata in auto? Accendetela: così si abbassa rischio incidenti

Aria condizionata in auto? Accendetela: così si abbassa rischio incidenti

ROMA – Automobilisti avvisati, mezzi salvati: l’aria condizionata in auto è meglio accenderla, perché con il caldo si riduce la capacità di concentrazione e, di conseguenza, aumenta il rischio incidenti. Il consiglio non è totalmente imparziale perché arriva dalla Honeywell, multinazionale che opera in diversi settori tra cui quello della refrigerazione, ma risulta comunque di buon senso.

Secondo un sondaggio condotto dalla suddetta azienda in Italia, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito, saremmo proprio noi italiani i più “scellerati” al volante perché accendiamo l’aria condizionata troppo tardi.

Luigi Grassia sul quotidiano la Stampa elenca i principali risultati dell’inchiesta:

Solo 3 italiani su 10 accendono l’aria condizionata quando la temperatura esterna è del 27° centigradi. Molto diversa la situazione nel Regno Unito, dove sono 7 su 10 ad accendere l’aria condizionata già a queste temperature.

In Italia quasi 7 conducenti su 10 (il 69%) non accendono l’aria condizionata finché non si tocca una temperatura di 29,5°C. e più di un quarto (il 26%) non l’accende finché la temperatura ambiente media non arriva ai 33,5°C.

Studi medici, secondo la Honeywell, dimostrano che le prestazioni cognitive diminuiscono a temperature superiori ai 22 gradi, e che i tempi di reazioni degli automobilisti i – come il tempo di frenata – sono del 22% più lenti ai 27°C che ai 21°C.

Ne consegue che l’aria condizionata ti salva la vita! Il sillogismo è servito.