Arquata Scrivia, uomo tenta suicidio: carabiniere lo salva ma resta ferito alla mano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Luglio 2021 11:20 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2021 11:20
Arquata Scrivia, uomo tenta suicidio: carabiniere lo salva ma resta ferito alla mano

Arquata Scrivia, uomo tenta suicidio: carabiniere lo salva ma resta ferito alla mano (foto d’archivio Ansa)

Un carabiniere salva uomo dal suicidio e viene ferito. Tutto è avvenuto ad Arquata Scrivia, in provincia di Alessandria. A raccontare la storia è Il Piccolo.net.

Arquata Scrivia, uomo tenta suicidio. L’intervento dei carabinieri

“La notte scorsa – si legge – un uomo che aveva limitazioni alla libertà personale per precedenti episodi di aggressività nei confronti del padre, ha minacciato il suicidio, acceso il camino nell’alloggio dove vive e quando i carabinieri sono intervenuti si è presentato nel cortile della sua abitazione brandendo un coltello e un palanchino.

Per evitare che il quarantottenne di Vocemola mettesse in atto il gesto, i componenti della pattuglia dei carabinieri hanno tentato di dissuaderlo: notato che accettava il dialogo, hanno provato ad aprire il cancello che immette nel cortile dell’abitazione, ma l’uomo ha colpito con un palanchino il brigadiere ferendolo alla mano in modo serio”.

Arquata Scrivia, le condizioni del carabiniere

Nonostante ciò, si legge ancora, “i carabinieri e vigili del fuoco sono riusciti a entrare e bloccare l’individuo in forte stato di agitazione che successivamente è stato accompagnato con un’autoambulanza all’ospedale di Novi dove è sottoposto ai trattamenti sanitari necessari alle sue condizioni fisiche e mentali. Sono tuttora in corso le indagini dei medici per accertare l’entità delle lesioni riportate dal brigadiere dei carabinieri che, con il collega della radiomobile, non ha esitato ad intervenire”.