--

Chiesti arresti domiciliari per Martinelli: si barricò nella sede Equitalia

Pubblicato il 25 Maggio 2012 14:44 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2012 16:14

BRESCIA – E’ stata formalizzata al tribunale del Riesame la richiesta di arresti domiciliari per Luigi Martinelli, l’ex imprenditore che, il 3 maggio scorso, aveva fatto irruzione all’Agenzia delle entrate di Romano di Lombardia (Bergamo), tenendo in ostaggio per quasi sei ore un impiegato. A presentare la domanda l’avvocato Giuliano Leuzzi, il legale che e’ stato messo gratuitamente a disposizione di Martinelli dal Codacons. L’udienza e’ fissata per mercoledi’ 29 maggio.

Il legale chiede ai giudici una misura cautelare meno afflittiva per il suo assistito, in carcere dalla sera del 3 maggio scorso, dopo che venne convinto dall’appuntato dei carabinieri Roberto Lorini a desistere. L’avvocato Leuzzi ha gia’ incontrato, oltre al suo assistito, anche il gip di Bergamo Giovanni Petillo, il giudice che aveva convalidato l’arresto e disposto la custodia in carcere. Qualora l’istanza al Riesame fosse respinta, e’ probabile che il legale opti per il patteggiamento.