Arturo accoltellato a Napoli, la madre: “Basta violenza”

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 gennaio 2018 14:20 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2018 14:20
arturo-napoli-gang

Arturo accoltellato a Napoli, la madre: “Basta violenza”

NAPOLI – “Queste cose non devono mai più accadere. Basta violenza”: a dirlo è Maria Luisa Iavarone, madre di Arturo, il ragazzo di 17 anni accoltellato prima di Natale a Napoli.

Ospite di Paolo Del Debbio a Quinta Colonna, Iavarone ha spiegato che il figlio “non parla correttamente a causa delle coltellate che gli hanno reciso le corde vocali, ora sta seguendo un percorso di riabilitazione”.

In studio dal conduttore Mediaset anche il padre di due ragazzini arrestati per rapine e aggressioni, che si è detto “mortificato da ciò che è successo e per noi è vergognoso vedere ciò che sono diventati. Mai avrei potuto credere che i miei figli fossero capaci di fare una cosa simile”.

Sul caso di Arturo il padre del ragazzo ha spiegato: “Non avremmo mai pensato che potesse accadere una cosa del genere in una strada così centrale; mi sono spesso interrogato su come sia stato possibile che un simile atto di efferatezza potesse essere commesso senza che vi fosse alcun testimone. La violenza di cui è stato vittima è figlia di un vuoto pneumatico che c’è in alcuni contesti, case e famiglia. Posti in cui non c’è alcun rispetto delle regole, nemmeno regole, genitori che non seguono i propri figli, non c’è l’assoluta volontà di seguirli e vengono lasciati allo sbando, allo sbaraglio. Così quei ragazzi diventano padroni di un vuoto che hanno nelle loro teste” ha detto.