Arturo Kramer/ Non gli piace l’aperitivo e spara. Condannato dal Tribunale di Milano a 15 anni e mezzo

Pubblicato il 20 Luglio 2009 17:50 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2009 17:50

cocktailTutto per un aperitivo che non lo soddisfaceva. Arturo Kramer, 66 anni, è stato condannato dai giudici dell’ottava sezione penale del Tribunale di Milano a 15 anni e sei mesi di reclusione per aver ferito un dipendente di un bar colpevole, a suo dire, di avergli preparato un cocktail non abbastanza gustoso.

I fatti risalgono al 2 gennaio dell’anno scorso quando Kramer, pregiudicato, dopo aver sorseggiato l’aperitivo al bar «Cabella», impugna la pistola e la indirizza verso un barista, A.C., 35 anni, ferendolo al braccio destro. Poi esce dal locale e cerca di fermare un automobilista di passaggio minacciandolo con l’arma in mano. Un agente di polizia locale vede la scena e, dopo aver estratto la pistola d’ordinanza, spara, colpisce l’uomo a un gluteo.

Il giudice gli ha inflitto 15 anni e sei mesi di carcere per tentato omicidio, porto illegale d’arma, danneggiamenti, lesioni e tentato sequestro di persona.