Sardegna, imprenditrice Mariuccia Premoli aggredita in casa: è in fin di vita

Pubblicato il 1 agosto 2010 18:33 | Ultimo aggiornamento: 1 agosto 2010 19:31

carabinieriE’ stata picchiata, legata e imbavagliata e soltanto dopo alcune ore dalla brutale aggressione l’hanno trovata in fin di vita nella sua villa, in Gallura, dove i malviventi l’avevano sorpresa mentre riposava. La vittima è una facoltosa imprenditrice di 71 anni, Mariuccia Premoli. Assieme al marito gestisce l’hotel Selis ad Abbiadori, un passo dalla Costa Smeralda.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, in tarda mattinata, forse dopo aver pranzato, la donna si è trasferita nella sua villa, immersa nel verde di un grande giardino, a Monticanaglia, nel comune di Arzachena.

Uno o più aggressori l’avrebbero sorpresa nel sonno: l’hanno picchiata selvaggiamente, quindi legata e imbavagliata per impedirle di dare l’allarme. Sono poi fuggiti senza lasciare tracce.

Ed ora è partita la caccia all’uomo in tutto il Nord Sardegna. Non è chiaro ancora se l’aggressione sia stata a scopo di rapina: il sopralluogo nella villa da parte degli investigatori si sta completando in queste ore.

A scoprire l’imprenditrice è stata nel primo pomeriggio una dipendente dell’albergo: l’aveva cercata più volte al cellulare senza ottenere risposta. Si è quindi preoccupata, ha raggiunto la villa a Monticanaglia dove all’interno ha trovato la donna dolorante e impossibilitata a muoversi.

Soccorsa dai medici del 118, Mariuccia Premoli è stata poi trasportata all’ospedale Giovanni Paolo II di Olbia: tra le lesioni più gravi che le sono state riscontrate c’è un brutto trauma cranico.