Asiago, dopo il maltempo arrivano anche gli sciamani: “Madre Terra è arrabbiata”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 novembre 2018 11:02 | Ultimo aggiornamento: 5 novembre 2018 11:02
Asiago, dopo il maltempo arrivano anche gli sciamani: "Madre Terra è arrabbiata" (foto Ansa)

Asiago, dopo il maltempo arrivano anche gli sciamani: “Madre Terra è arrabbiata” (foto Ansa)

VICENZA – Il maltempo devasta il Veneto e un centro olistico chiama gli sciamani. Dopo la devastazione nei sette comuni dell’Altopiano di Asiago il Centro Olistico Chandra di Mason ha così deciso di affidarsi agli dei. L’evento è in programma venerdì 16 novembre a Tresche Conca (Roana) ed è aperto a tutti. 

“Un Rituale per la Madre Terra e gli Spiriti della Natura”, per entrare in comunione con gli spiriti della natura dell’Altopiano di Asiago dopo che “la forza dell’acqua ha messo il bosco in ginocchio”. 

“Gli uccelli e gli animali, gli alberi e l’uomo: siamo tutti figli indifesi e fragili di fronte a questa potente madre che crea e distrugge, che ci nutre e ci sostiene, ci guarisce e trasforma – spiega Arianna Azzolini, alias Zanemvula, sangoma (sciamana) di tradizione sudafricana -. La natura è molto più forte di noi, può scrollarci via in pochi secondi. E’ importante onorare la madre terra, gli spiriti dei luoghi, ed entrare in comunione con tutto ciò che è”. 

E così, come se non bastasse, ad affiancare la sciamana di tradizione sudafricana ci sarà anche la sciamana di tradizione colombiana: tal TiKuana Tacha. “Si svolgerà se non piove – osserva Mariella Azzolini, del centro Chandra di Mason Vicentino –. Secondo la nostra visione, la Terra è arrabbiata e ha bisogno di amore. Il rito si svolgerà con canti e tamburi: suoneremo e danzeremo per l’amore della Terra”.