Asili nido Roma, Madia sblocca assunzione 2mila precarie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Settembre 2015 11:30 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2015 11:30
Asili nido Roma, Madia sblocca assunzione 2mila precarie

Asili nido Roma, Madia sblocca assunzione 2mila precarie (Ansa)

ROMA – Il Ministero per la Semplificazione e la pubblica amministrazione ha risolto l’emergenza degli asili nido della Capitale e, più in generale, per quelli di tutti i comuni italiani: le educatrici precarie potranno essere assunte a partire da oggi, nonostante abbiano maturato contratti a tempo determinato superiori ai 36 mesi.

“I Comuni sono nelle condizioni di firmare i contratti per le precarie della scuola. E’ la svolta che aspettavamo e che a Roma ‘salverà’ il posto di lavoro di circa 2000 persone nel 2015-2016. Questo ci consentirà di rientrare nella regolarità dell’anno scolastico. Ringrazio i ministeri interessati, la presidenza del Consiglio e le lavoratrici che hanno mantenuto una posizione equilibrata”. Lo dice all’ANSA l’assessore alla Scuola di Roma Marco Rossi Doria.

Nei 220 asili nido a diretta gestione del Comune e nelle 315 scuole d’infanzia, dal primo settembre, hanno iniziato a lavorare solo le educatrici e le insegnanti di ruolo (circa 4.300). Ma gli asili di Roma richiedono almeno 6mila professioniste l’anno. Sono infatti più di 46mila le famiglie che portano i figli in un nido comunale. Saranno attivati, infine – sulla base delle esigenze che verranno a crearsi – anche i contratti per le supplenze brevi (malattie o gravidanze) per altre 2.500 educatrici precarie. (Camilla Mozzetti, Il Messaggero).