Assisi. Pacco sospetto alla vigilia della visita di Napolitano: fermato un uomo

Pubblicato il 4 ottobre 2012 21:43 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2012 22:42
Giorgio Napolitano

Giorgio Napolitano (LaPresse)

ASSISI – Un pacco sospetto è stato fatto brillare dagli artificieri della polizia ad Assisi. Il ritrovamento è avvenuto alla vigilia dell’arrivo del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Nel pacco, trovato nei pressi della sala stampa del Sacro Convento, vi sarebbe stato solo un lettore dvd. I carabinieri hanno fermato per procurato allarme un giovane che era in possesso della ricevuta d’acquisto del lettore.

Il giovane, 31 anni e originario della provincia di Milano, è uno studente di ingegneria residente in Austria ed è stato denunciato a piede libero. I carabinieri lo avevano notato per dei comportamenti sospetti nei pressi del luogo del ritrovamento del pacco. Scalzo davanti alla basilica superiore il ragazzo gridava frasi sconnesse: “Sono come San Francesco”.

I militari lo hanno fermato e trovato senza documenti. E’ stato quindi condotto in caserma dove nel frattempo è arrivato anche l’allarme per il pacco poi fatto brillare dagli artificieri della polizia. I carabinieri lo hanno trovato in possesso di una fattura con lo stesso codice che era sul lettore dvd. L’apparecchio è risultato acquistato ieri in un grande magazzino di Innsbruck.

Padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, ha detto: “Il singolare episodio accaduto in serata non ha destato preoccupazione ai tanti fedeli e pellegrini presenti in Assisi. La festa di San Francesco continua con la letizia francescana di sempre. Da domani Assisi sarà ‘invasa’ da circa 10.000 persone per il Cortile di Francesco”.