Aste giudiziarie truccate, 11 arresti nel Leccese

Pubblicato il 22 Novembre 2010 10:15 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2010 10:15

Blitz nella mattinata di lunedì 22 novrembre nel Leccese. La guardia di Finanza ha eseguito 11 ordinanze di custodia cautelare nell’ambito di un’inchiesta che riguarda  aste giudiziarie truccate.  Le persone arrestate sono accusate a vario titolo, tra l’altro, di estorsione, turbata libertà degli incanti, abuso d’ufficio, peculato, corruzione, falsità materiale ed ideologica. Altre 40 persone sono indagate. Le indagini hanno fatto emergere una fitta rete di collusioni tra professionisti, pubblici dipendenti, faccendieri e soggetti legati alla criminalità organizzata salentina.

L’operazione è stata denominata Canasta e si è sviluppata lungo due direttrici principali. La prima è quella della vendita di beni mobili, che ha avuto come destinatari i vertici direzionali di una società della provincia operante nel settore, accusati di aver turbato, più volte lo svolgimento delle procedure esecutive mobiliari.

La seconda riguarda la vendita di beni immobili, i rapporti con la criminalità organizzata, la produzione di documenti falsi e la risoluzione di problematiche legate a posizioni debitorie con l’Ente di riscossione preposto, che ha avuto come soggetto principale un faccendiere della provincia.