Cronaca Italia

Attacco hacker a ministeri e governo. Anonymous: “Abbiamo i vostri dati personali”

anonymous-hacker

Attacco hacker a ministeri e governo. Anonymous: “Abbiamo i vostri dati personali”

ROMA – Anonymous ha lanciato un attacco hacker contro i siti ministeriali e del governo italiano, rubando i dati personali dei loro dipendenti. Contratti, stipendi, carte di identità, indirizzi mail e anche patente: sono alcuni dei dati sensibili rubati dagli hacker al personale dei ministeri degli Interni, della Difesa, della Marina e della Presidenza del Consiglio. Un colpo alla cybersicurezza che è stato rivendicato proprio dagli hacker con la maschera di V per Vendetta.

Arturo Di Corinto su Repubblica scrive che una miniera di dati, riservati e personali, sono stati rubati dai siti dei ministeri italiani dagli hacker di Anonymousche ha rivendicato su internet l’attacco:

“Governo, corruttore di democrazia, la rivoluzione passa anche qui, inarrestabile, il cui ideale conosce ora i vostri nomi, i vostri contatti telefonici, le vostre residenze. Possediamo anche fotocopie dei vostri documenti personali, di quelli dei vostri parenti ed amici, contratti di lavoro, contratti d’affitto, buste paghe e molto altro. Per l’ennesima volta lo Stato italiano tradisce ed imbarazza i valori dei nostri militari che hanno giurato di difenderlo. Ma difendere chi? Difendere i propri cittadini o un governo che imbarazza le stesse forze di difesa?”.

Una rivendicazione, quella apparsa sul blog di Anonymous e che è rimbalzata su Twitter via YourAnonRevolt, che mette in evidenza i problemi di sicurezza informatica dello Stato italiano:

“Secondo Pierluigi Paganini, consulente del Governo e membro dell’Agenzia europea per la sicurezza informatica, “I dati forse non sono così importanti, ma ci obbligano a chiederci quale sia l’effettivo livello di consapevolezza dell’importanza di proteggerli e con essi le persone a cui si riferiscono”.

To Top