Attacco hacker al sito del Consiglio regionale Toscana: “I popoli non devono avere paura dei loro governi”

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 giugno 2018 19:42 | Ultimo aggiornamento: 29 giugno 2018 19:42
Attacco hacker al sito del Consiglio regionale Toscana: "I popoli non devono avere paura dei loro governi"

Attacco hacker al sito del Consiglio regionale Toscana: “I popoli non devono avere paura dei loro governi”

FIRENZE – Attacco hacker al Consiglio regionale della Toscana. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Per tutto il pomeriggio di venerdì 29 giugno il sito è stato fuori uso: intorno alle 16.00 sono comparse alcune foto targate Anonymous Italia nella galleria immagini della homepage, una con il logo dell’organizzazione di hacker, l’altra con la scritta in inglese “La gente non deve aver paura dei propri governi, i governi devono aver paura dei loro popoli”.

In seguito l’indirizzo internet del Consiglio regionale è risultato irraggiungibile, ed è tutt’ora fuori uso. Anonymous Italia è tornata a farsi viva con quella che viene chiamata un’operazione di “defacing”, ovvero il deturpamento del volto di un sito web.

Secondo gli esperti informatici delle forze dell’ordine e di pubblica sicurezza, non si tratterebbe di un attacco mirato nello specifico al sito del Consiglio regionale della Toscana. Il defacement si attua con modalità random: Anonymous (così come l’Isis e tante altre organizzazioni) utilizza alcuni programmi specifici che “arano” il web alla ricerca di siti – quasi sempre siti governativi o di enti pubblici – i cui firewall, Ids e altri strumenti di difesa sono obsoleti e quindi facili da attaccare.

E’ successo anche tre anni fa quando finì offline il sito del Pd toscano. All’epoca erano gli hacker dell’Isis, in cerca di visibilità. Un anno fa, altre scritte apparvero sul sito web di una trattoria di Capalbio.