Attenti a fare causa, ci potete rimettere. Chi perde paga tutte le spese

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 novembre 2014 13:09 | Ultimo aggiornamento: 5 novembre 2014 13:09
Attenti a fare causa, ci potete rimettere. Chi perde paga tutte le spese

Attenti a fare causa, ci potete rimettere. Chi perde paga tutte le spese

ROMA – Attenti a fare causa, ci potete rimettere. Chi perde paga tutte le spese. Intentare una causa tanto per fare, magari adducendo motivazioni palesemente infondate, costerà caro, nel senso che peserà direttamente sul portafoglio. Il pacchetto Giustizia approvato ieri alla Camera (domani il voto finale) è tutto orientato a sveltire il processo: tra le misure (dal divorzio breve al taglio delle ferie dei giudici) c’è proprio il meccanismo sanzionatorio per evitare i troppi abusi di giustizia, appunto il tentativo di scoraggiare la causa “facile”.

Chi perde deve rimborsare integralmente le spese del processo, altrimenti è incentivato a proporre le causa e a intasare i tribunali. Con maggior rigore nella condanna a rimborsare le spese legali e con un aumento del tasso di interesse sulle somme contestate, da applicare al debitore moroso.

Il ragionamento (lo ha spiegato il Governo in sede di illustrazione del decreto legge) è che troppi giudici continuano a fare larghissimo uso del potere discrezionale di compensazione delle spese processuali (quindi ogni parte paga il suo legale e chi perde la causa non rimborsa il vincitore): con conseguente incentivo alla lite, visto che chi perdeva la causa non si preoccupava troppo del costo della sua azione che comunque, fino ad ora, avrebbe spartito con il vincitore.